Languages

 

Quando si può usare il marchio Made in Italy

Centro Congressi Ville Ponti Mercoledì 4 luglio è in programma a Varese un seminario organizzato dalla Camera di Commercio per fare chiarezza sulle regole di utilizzo del marchio Made in Italy.

Molte sono le domande a cui il seminario intende rispondere: quando è legittima l’apposizione del marchio Made in Italy su un capo d’abbigliamento? Una giacca il cui tessuto proviene dalla Cina o dal Maghreb è italiano? Una borsa cucita all’estero, ma confezionata in Italia è ancora Made in Italy?

L’intento è quello di studiare nel dettaglio casi pratici e case history di successo per spiegare alle aziende le regole per l’attribuzione dell’origine delle merci. Esperti in internazionalizzazione spiegheranno nel dettaglio la normativa italiana e comunitaria sul “made in” e illustreranno i nuovi scenari che si aprono per l’internazionalizzazione dell’artigianato italiano.

Il seminario sarà anche l’occasione per approfondire il tema dei trattamenti tariffari favorevoli ottenuti grazie ad accordi di export con paesi stranieri.

Tutti temi di grande interesse per un sistema economico come quello italiano fatto di PMI e imprese artigiane che dimostrano, anche in periodo di crisi, un attivismo e una capacità di adattamento fuori dal comune.

Blog , , , , ,

I tuoi commenti

Filosofia di We Italy

L’unione fa la forza, e su We Italy ogni associato è tanto più forte nelle vendite quanto più è unito al gruppo e alla mission!

News dal blog