Languages

 

L’Italia quarta per export mondiale

“Dall’Italia dei campanili ai mercati internazionali, questo è il made in Italy, immagine del nostro Paese nel mondo”. Queste le parole di Giorgio Guerrini, presidente di Confartigianato, che così ha aperto l’assemblea annuale dell’Associazione.

E i dati corroborano le sue parole. Secondo le statistiche della banca dati del commercio internazionale dell’Onu , l’Italia è quarta nel 2010 per competitività dell’export tra i Paesi del G20. Più di 900 prodotti Made in Italy arrivano sul podio per un volume di affari che sfiora i 173 miliardi di dollari.

E i destinatari delle nostre esportazioni sono in alcuni casi inediti: esportiamo, per esempio, di più verso la Turchia che verso la Russia; la Cina è terza.

Un settore, quello dell’artigianato Made in Italy, in rapida crescita, su cui progetti importanti come quello di We Italy hanno deciso di puntare.

“Confartigianato intende operare ancor più attivamente per la valorizzazione dell’artigianato, perché l’Italia sia più convintamente orgogliosa di questo suo patrimonio” – ha proseguito Guerrini durante l’Assemblea di Confartigianato.

C’è bisogno di una vera e propria rivoluzione culturale che ricollochi l’artigianato al centro dell’attenzione sociale come fulcro del nostro sistema economico e della nostra cultura.

Questa rivalutazione passa necessariamente dalla salvaguardia del marchio Made in Italy nei confronti di tutte le possibili imitazioni e contraffazioni.

Blog , , , , ,

I tuoi commenti

Filosofia di We Italy

L’unione fa la forza, e su We Italy ogni associato è tanto più forte nelle vendite quanto più è unito al gruppo e alla mission!

News dal blog