Languages

 

Accademia Siciliana Volo Libero

La nascita del parapendio risale a poco più di 20 anni fa. I progressi effettuati da allora in termini di prestazioni delle ali e soprattutto di sicurezza del volo sono enormi.Oggi sono più di 400.000 i piloti brevettati nel mondo. I voli di distanza hanno ormai raggiunto i 380 km ed i tempi di permanenza in volo sfiorano le 12 ore.
Tutti pensano che un parapendio sia una sorta di paracadute e spesso ci si sente chiedere: “Da dove vi buttate ?” Questo denota la scarsa conoscenza di questa disciplina. Un parapendio vola… non precipita, non ha alcuna attinenza con un paracadute! Un parapendio decolla allo stesso modo di qualsiasi altro mezzo volante seppur con velocità ridotte, in compenso vola nel modo più magico che esista: quello degli uccelli; è un vero mezzo volante portatile, comodo e ragionevolmente economico, da trasportare ovunque in completa autonomia. Attraverso il parapendio ed il suo mondo, si impara a dare un valore al cielo e alle sue indicazioni scoprendone i meravigliosi segreti… imparando a decifrarne i messaggi. Il volo in parapendio può essere semplicemente planato (da un’altura al fondo valle) o sostentato. Per riuscire ad effettuare un volo sostentato bisogna imparare a sfruttare le correnti ascensionali che dal terreno si sollevano verso il cielo consentendoci di veleggiare senza ausilio di motore e di spostarci a nostro piacimento anche per diverse ore. Il sollevamento di queste masse d’aria avviene anche grazie ad un principio già noto a Leonardo da Vinci… primo ad intuire la possibilità di cavalcare l’aria con rudimentali mezzi ultraleggeri privi di motore.Pilotare un parapendio è qualcosa di molto speciale. Riuscire a sfruttare le ascendenze ed emulare gli uccelli, nostri grandi maestri, tentando di copiarne le tecniche di volo è qualcosa di incredibile ed incomparabile.











Uno dei modi più semplici e diretti per mettersi alla prova e constatare se si vuole frequentare un corso di parapendio, è quello di aderire ad uno stage di avvicinamento. Attraverso di esso la scuola da la possibilità a chiunque di poter fare le prime 3 lezioni pratiche (anche durante 3 giorni non consecutivi ma a seconda della propria disponibilità di tempo) senza vincolo di iscrizione al corso; durante lo stage stesso ci sarà la possibilità (comunque facoltativa) di effettuare un volo in tandem con l'istruttore.In questo modo partendo da terra nella conoscenza degli apparecchi, provando a gonfiarli e a correre in piano familiarizzando con essi, si arriva in tre mezze giornate a staccare i piedi da terra e a fare qualche breve voletto su poca pendenza. Una volta finito lo Stage si è quindi in grado di decidere se continuare l'addestramento iscrivendosi al corso vero e proprio.Nei tre appuntamenti che possono essere consecutivi o separati (a scelta dell'utente) viene conseguito come fine, la completa e corretta informazione sul volo libero in parapendio, attraverso un vero e diretto contatto con i mezzi sui campi scuola, assistendo a dimostrazioni pratiche in volo ed a terra dell'istruttore, ottenendo supporti illustrativi di vario genere e ,non da ultimo, cimentandosi in assoluta sicurezza con i primi esercizi pratici. Un modo simpatico, originale ed economico di trascorrere del tempo all'aria aperta, a diretto contatto con la natura, senza vincolo di iscrizioni o tesseramenti, che vi porterà ad avere un quadro completo di questa splendida attività sportiva e vi metterà nelle condizioni di poter decidere se frequentare successivamente un regolare corso per il conseguimento dell'attestato VDS (parapendio o paramotore) rilasciato dall'Aero Club d'Italia. Lo stage è prenotabile previo contatto con la scuola in qualsiasi momento.

Parchi Naturali Promozione del territorio , , ,

Annunci correlati

Inserisci la tua recensione

Esprimi il tuo giudizio, cliccando sulle stelle :

Invia a un amico

Verifica Captcha
captcha image

Invia richiesta

Verifica Captcha
captcha image

Filosofia di We Italy

L’unione fa la forza, e su We Italy ogni associato è tanto più forte nelle vendite quanto più è unito al gruppo e alla mission!

News dal blog