Languages

 

Alberghi sul web: come avere una marcia in più

Sarebbe impossibile oggi per una struttura alberghiera pensare di non avere un sito web. E infatti, specialmente nel settore turistico, nessuno ormai tralascia internet. Tutte le strutture turistiche sono dotate di siti web, account social e adoperano strategie di we bmarketing e social media marketing per aumentare la brand awareness.

Attraverso un’appropriata azione di web marketing turistico è possibile attrarre visitatori, ovvero potenziali clienti, verso il sito web principale della struttura. Contenuti ottimizzati seo, presenza del brand spalmata sui social, viral marketing sono infatti di importanza pressoché vitale per l’immagine della struttura.

Ma avere un sito web apporta davvero grandi risultati in termini di guadagno?

La risposta ovviamente è negativa. Non basta infatti avere un sito web per convertire le visite di potenziali turisti in prenotazioni. Anzi molto spesso, se un sito non è abbastanza performante la conversione delle visite in prenotazioni è molto bassa e si aggira talvolta intorno al 1%. Questo può accadere per una serie di motivi: magari il sito non è abbastanza interessante, i contenuti sono pesanti, la grafica non è abbastanza innovativa, confusione nell’organizzazione dei contenuti, campagne di web marketing che non sortiscono l’effetto desiderato.

Come aumentare quindi la conversione delle visite in prenotazioni?

Partiamo dal presupposto che la presenza su web della struttura sia già molto forte e il problema non è un numero basso di visitatori, ma un numero alto di visitatori che però poi lascia il sito senza concludere la prenotazione. Detto ciò cosa fare? Sicuramente bisogna spesso aggironare il sito. Bisogna aggiornarlo sulla base dei dati statistici che vengono dal web, calcolando i prodotti acquistati, la fascia di prezzo più richiesta e magari offrendo già soluzioni a possibili domande e richieste degli utenti. Bisogna cioè creare un’interfaccia semplice che accolga l’utente e che gli fornisca tutto ciò di cui ha bisogno senza che egli compia il minimo sforzo. Il visitatore deve trovarsi in un mondo nuovo che gli faccia venire subito voglia di partire e prenotare una vacanza.

Per questo i siti web delle strutture turistiche devono essere sottoposti ad una costante analisi dei punti deboli per poter essere continuamente migliorati e tenere il passo con i tempi che cambiano. L’errore più grande è quello di lasciare siti web abbandonati al loro destino per due, tre anni pensando che il web faccia miracoli e che le visite rappresentino già ottimi risultati.
E il tuo sito com’è?

Blog , , , , , , , ,

I tuoi commenti

Filosofia di We Italy

L’unione fa la forza, e su We Italy ogni associato è tanto più forte nelle vendite quanto più è unito al gruppo e alla mission!

News dal blog