Languages

 

L’importanza del web marketing per la promozione turistica

web social media marketing turismoIl rapporto commissionato da Google allo studio Boston Consulting Group su come Internet stia trasformando l’economia italiana ha confermato con dati scientifici ciò che era ormai impressione comune.

Internet fa girare l’economia. Nello specifico, in Italia, la Rete rappresenta il 2% del PIL nazionale: detto in termini percentuali può sembrare poco, tradotto in cifre significa un volume di affari, per il solo 2010, di 31,6 miliardi di euro. Ma ciò che più colpisce è la velocità di crescita dei volumi di business prodotti dal web: nel 2010 questi erano cresciuto del 10% rispetto all’anno precedente e gli esperti prevedono che la crescita si manterrà tra il 13% e il 18% fino al 2015. Termine entro il quale i capitali movimentati grazie a Internet ammonteranno a 59 miliardi di euro.

Numeri questi che basterebbero da soli a convincere anche i più scettici della necessità per un’azienda di essere online e investire in web marketing e social media. E ciò vale ancora di più per le aziende del settore benessere, viaggi e turismo.

ll rapporto della Boston Consulting, infatti, evidenzia un aspetto sorprendente: di tutto il reddito prodotto sul web solo un terzo, contrariamente a quello che si potrebbe pensare, deriva dalle aziende. Il grosso della torta è prodotto invece dal segmento consumer e proprio nel settore dei servizi: il che vuol dire principalmente turismo, benessere, assicurazioni, elettronica e abbigliamento.

Diventa quindi vitale per un’azienda che fa turismo preoccuparsi di essere online ed essere raggiungibile nei motori di ricerca. Sempre secondo le stime del Boston Consulting, le PMI italiane che hanno puntato sul web marketing, i social media, il posizionamento nei motori di ricerca e l’e-commerce sono cresciute più in fretta, hanno acquisito maggiori clienti attingendo al bacino internazionale e hanno creato maggiore occupazione. In termini numerici i fatturati sono aumentati di circa l’1,2% negli ultimi 3 anni, cioè in tempi di crisi. Mentre chi ha scelto di rimanere off-line ha registrato un calo degli affari del 4,5%.

E se non foste ancora convinti, un ulteriore argomento a sostegno della necessità per le aziende turistiche di essere online: il popolo di Internet conta già oggi 28 milioni di utenti che navigano almeno una volta al mese e circa 6 milioni che navigano tra le 9 e le 24.

Un popolo destinato irrimediabilmente a crescere considerando anche la diffusione, nel nostro paese, di 15 milioni di smartphone e tablet. Dieci milioni di utenti usa gli smartphone per accedere quotidianamente ad Internet e 450mila lo fa già per effettuare acquisti.

Crea il tuo annuncio su We Italy

L’estate è alle porte. E le persone sono già in massa su Google per organizzare le loro vacanze. Fatti trovare. Usa la piattaforma We Italy per creare i tuoi annunci ed essere nelle prime pagine dei motori di ricerca.

Blog , , , ,

I tuoi commenti

Filosofia di We Italy

L’unione fa la forza, e su We Italy ogni associato è tanto più forte nelle vendite quanto più è unito al gruppo e alla mission!

News dal blog